Enzo Decaro e & Anema

Ti voglio bene assai - Storia (e filosofia) della canzone napoletana - Nuova produzione!

Oltre alla pizza, l’altra creazione partenopea che ha fatto il giro del mondo diventando patrimonio dell’umanità è la canzone napoletana.
Dagli spartiti dei musicisti della capitale del Sud sono fuoriuscite arie meravigliose, capaci di toccare il cuore o di far rinascere un sorriso.
I poeti e i cantastorie hanno saputo poi abbinare le parole giuste per ogni occasione: quelle della festa per Funiculì funiculà (composta per l’inaugurazione della prima funicolare cittadina) e quelle dell’amore perduto e poi ritrovato di Era de maggio. Poi quelle di Malafemmina, Tammurriata nera, ’O surdato ’nnamurato fino a Te voglio bene assaje e Carmela. Canzoni talmente belle da essersi radicate in tutto il mondo come grandi standard della musica internazionale.
In "Ti voglio bene assai" questo vasto e prestigioso repertorio viene raccontato da Enzo Decaro, facendo riferimento al libro omonimo di Luciano De Crescenzo.
Quelle canzoni raccontano un mondo che c’era e in molti casi ancora c’è nel profondo sentire degli abitanti di quella città.

Organico

  • Attore: Enzo Decaro
  • Violino: Marcello Corvino
  • Chitarra: Biagio Labanca
  • Contrabbasso : Massimo De Stephanis