ROBERTA GIALLO

WEB LOVE STORY

“A One Woman Digital Opera” dai toni onirici e vagamente noir. Sopravvissuta ad una tragedia emotiva, chiusa nella sua stanza disseminata di ricordi, la protagonista racconta intimamente la vicenda autobiografica (attraverso monologhi-flashback, recitativi, autoritratti dinamici,canzoni e l’aiuto del suo “alter ego”, ovvero il perturbante schermo* posto alle sue spalle sempre presente in scena, che assume le sembianze di un tablet gigante, amico-e-nemico, via di fuga-e-trappola letale...) che la vede innamorarsi di un francese dalla bellezza disarmante, conosciuto di sfuggita in un negozio, poi rincontrato nell’universo del web, con il quale avvia una corrispondenza di email, messaggi e chiamate. Inizialmente è ingenua e romantica, poi è esposta di colpo a strane e impreviste interferenze
di varia natura... La storia evoca quasi l’atmosfera di alcuni romanzi epistolari ottocenteschi, ma in veste totalmente contemporanea con un particolare accento sulla rete insidiosa dei social network, strumenti utilissimi e di per sé amorali, ovvero, né buoni né cattivi, ma potenzialmente pericolosi... Inghiottita dalla vita che accade dentro lo schermo, la protagonista perde a poco a poco il contatto con la realtà per “cadere” dentro un altro mondo, fatto di ambigui personaggi e cavillosi intrecci, dal quale sembra
impossibile districarsi.Quando finalmente la promessa estremamente seduttiva del paradiso dell’amore offerto dal corrispondente sensibile e sexy dovrebbe concretizzarsi attraverso un rinnovato incontro face to face, la protagonista si ritrova invischiata in un thriller enigmatico senza soluzione, aperto a molteplici, se non infinite interpretazioni, come del resto il mondo del Wilde Wide Web.

Organico

  • di e con: Roberta Giallo
  • regia: Roberta Giallo
  • libretto: Roberta Giallo
  • produzione: Mauro Malavasi
  • 2019
    15
    Mar

    Bellaria (RN)

    Teatro Astra Ore 21.00