Mario Incudine

Cantante, attore, ricercatore, musicista e autore di colonne sonore, Mario Incudine è uno dei personaggi più rappresentativi della nuova world music italiana. Collabora fattivamente con Simone Cristicchi, Ambrogio Sparagna,Lucilla Galeazzi, Nino Frassica, Mario Venuti, Tosca, Antonella Ruggiero e Kaballà. Ha duettato con Artisti come Francesco De Gregori, Lucio Dalla, Peppe Servillo, Alessandro Haber e Francesco Di Giacomo (Banco del Mutuo Soccorso).
In qualità di cantante e musicista, fa parte stabilmente dell’Orchestra Popolare Italiana dell’Auditorium del Parco della Musica di Roma diretta dallo stesso Sparagna. Il 1° Maggio ha anche duettato con Francesco De Gregori alla sala Santa Cecilia dell’auditorium del parco della musica di Roma. Al Teatro Massimo di Palermo ha accompagnato con bouzouki e voce Antonella Ruggiero nel concerto “Summertine.. ninne nanne dal mondo”, firmando gli arrangiamenti insieme a Marco Betta, Giovanni D’aquila e Valter Sivilotti. E’ il direttore dell’Orchestra EtnoMediterranea, una formazione di 18 musicisti provenienti da tutte le aree del magreb.
Moni Ovadia lo vuole come coregista e autore delle musiche origininali eseguite dal vivo e nel ruolo del Cantastorie, per l’opera “le Supplici” di Eschilo in scena al Teatro Greco di Siracusa per il ciclo di rappresentazioni classiche prodotto dall’INDA. Ha diretto per quattro anni il festival “Narrazioni d’amore” presso la mediateca comunale “ lacasadiGiufà” del comune di Enna e tre edizioni del “Termini Folk Festival” di Termini Imerese (PA), è coordinatore artistico per la sicilia del festival internazionale “sete sois sete luas” presieduto dal premio Nobel Dario Fo. Insegna canto e musica presso la scuola d’arte drammatica “U. Spadaro” del teatro stabile di Catania e presso l’accademia del dramma antico di Siracusa e dirige il Teatro Comunale Garibaldi di Enna. A giugno 2016 debutta a Spoleto con lo spettacolo “il casellante” di Andrea Camilleri con Moni Ovadia e Valeria Contadino per la regia di Giuseppe Dipasquale con il quale sarà in tourneè nei maggiori teatri italiani.

Spettacoli

Mimì, da sud a sud sulle note di Domenico Modugno

Mario Incudine attraverso le canzoni di Domenico Modugno ci accompanga in un viaggio da sud a sud raccontandoci un mondo che cambia, lotta, sogna.

ITALIA TALIA

Un invito ad aprire gli occhi per ammirare, stupirsi, ma soprattutto per prendere coscienza della realtà e risvegliarsi dal sonno. È il grido di “Italia talìa”, il progetto musicale di Mario Incudine, che ha conquistato pubblico e critica con più di cento concerti live

Anime Migranti

Anime migranti, è colonna sonora di un progetto corale sulla fratellanza tra i popoli scritto e musicato da Mario Incudine su testi di Mariangela Vacanti abbracciato dalla voce di Moni Ovadia e dall’attrice Annalisa Canfora.